Il consiglio nutrizionale.

Pizzalovers responsabilmente!

Il  programma si è avvalso dell'esperienza di una Biologa esperta di Nutrizione che in ogni puntata ha dispensato consigli su ingredienti e impasti.

 

Ecco la dichiarazione della Dott.ssa Alessandra Botta in merito al suo ruolo all'interno del programma TV:

"L'esperienza fatta all'interno del programma televisivo PizzaGirls, nel ruolo di esperta di Nutrizione, è stata molto entusiasmante e formativa, tra le varie tipologie di farine e di impasti che venivano realizzati ho potuto ammirare ed apprenderete dalla maestria delle pizzaiole alcune tecniche e curiosità sull'arte di fare la pizza di cui ne farò tesoro quando a casa proverò a mettere le mani in pasta. Da grande sostenitrice della parità di genere e da ex arbitro di calcio posso ben capire cosa significhi lavorare in un ambiente maschile dove la passione e il coraggio ti sono d'aiuto per superare ogni ostacolo e difficoltà, quindi non ho potuto fare a meno di prendere parte a questo progetto così innovativo, con un così importante sfondo sociale, che permette alla donna di dimostrare il suo valore e le sue capacità in un ambiente lavorativo ancora ad appannaggio maschile, eppure "la pizza è femmina" e spesso abbiamo assistito a scene di mamme e nonne che in casa erano loro a realizzare le pizze per i propri cari, quindi la figura della donna in pizzeria dovrebbe essere la prassi e non un'eccezione. Spero che questo programma dia alle tante spettatrici che volevano cimentarsi in questo lavoro, ma che erano frenate da stereotipi limitanti, quel coraggio per mettersi in discussione e fare quel passo lavorativo decisivo. Bisogna sdoganare questo tabù, non esistono lavori per l'uno o l'altro sesso, ognuno libero dai pregiudizi e incline alle proprie passioni deve avere le stesse opportunità di lavoro, di espressione del proprio potenziale e gli stessi riconoscimenti, le uniche differenze anatomiche che distinguono la donna dall'uomo non sono una valida discriminante per impedire alle donne di realizzare i propri sogni. 

 

Saper scegliere e combinare gli ingredienti da aggiungere sulla pizza e su altre pietanze, in base alla conoscenza delle proprietà e dei valori nutrizionali degli alimenti, è di fondamentale importanza per effettuare un'alimentazione consapevole. Una sana alimentazione è la prima forma di prevenzione primaria nell'insorgenza delle patologie e l'educazione alimentare è lo strumento che abbiamo per sapere come nutrirci correttamente. La pizza è un pasto completo che contiene tutti i macronutrienti di cui abbiamo bisogno, carboidrati, proteine, lipidi e non è un alimento assolutamente da demonizzare. Anche coloro che seguono una dieta per il dimagrimento o il mantenimento del peso corporeo possono godere del piacere di mangiare la pizza, una volta alla settimana, preferibilmente a pranzo per dare il tempo all'organismo di digerire tutti i nutrienti e bruciare parte delle calorie ingerite tramite la deambulazione oppure non in tarda serata. Ci sono degli accorgimenti a cui prestare attenzione per ridurre la quota calorica totale della pizza e rendere la pizza un pasto più equilibrato nei suoi macronutrienti. Evitare di mangiare il cornicione per ridurre la quota dei carboidrati assunti, preferire pizze rosse rispetto alle pizze bianche, perché presentano meno grassi e calorie e in più il pomodoro è ricco di licopene, un potente antiossidante e antitumorale che in cottura passa ad una forma chimica che diventa più assimilabile dall'organismo. Altri accorgimenti per mantenere alto il potere antiossidante della pizza vede l'aggiunta dell'olio extra vergine d'oliva a crudo, dopo che la pizza è stata sfornata, perché i polifenoli e le vitamine presenti nell'olio si degradano alle alte temperature modificando così le loro caratteristiche benefiche. Ridurre la quota di grassi saturi animali evitando la scelta di ingredienti come lardo, pancetta, salame. Preferire un impasto integrale per aumentare la quota delle fibre che riducono l'assorbimento dei grassi e dei carboidrati, aumentando al contempo il senso di sazietà e per lo stesso motivo preferire l'aggiunta di verdure ricche di fibre come zucchine, peperoni, melanzane, prediligendo una cottura al forno oppure aggiunta a crudo di insalata, scarola, rucola, radicchio, al momento che la pizza viene sfornata.  Buona pizza a tutti "

Dott.ssa Alessandra BOTTA

Biologa esperta di Nutrizione

Nata a  Salerno, è laureata in Biologia con indirizzo Molecolare, Sanitario e della Nutrizione con il massimo dei voti presso l'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo" . Ha preso parte a diversi corsi di formazione e seminari sulla Nutrizione e i sani stili di vita, sulla nutrizione in gravidanza, nutrizione pediatrica, nutrizione sportiva, nutrizione in condizioni di sovrappeso, di disturbi del comportamento alimentare, bulimia, anoressia, obesità, sul ruolo che riveste l'alimentazione nell'insorgenza delle patologie cronico-degenerative, sulla realizzazione di diete personalizzate per soggetti sani e con patologie, diabetiche, gastrointestinali, nefrologiche, cardiovascolari, oncologiche, dermatologiche, nonché sul ruolo che occupa la Nutrizione nell'epigenetica, ovvero sull'espressione genica influenzata dall'assunzione degli alimenti.

Collabora per vari progetti di ricerca con lo Sbarro Health Research Organization presso la Temple University di Philadelphia con il Prof. Antonio Giordano.

  

IMG-20181127-WA0016.jpg
DSC00085_edited.jpg